Emergenza Radio Carmagnola: in prima linea nelle consegne a domicilio

L’Emergenza Radio Carmagnola è nata nel 1992,  anche se già negli anni precedenti vi era un gruppo di amici che si muoveva in questo ambiente in collaborazione con una Associazione con sede in Moncalieri. Dalla nascita sono cambiate: la sede, che inizialmente non aveva che una piccola stanza in centro della Città e sono stati acquistati alcuni veicoli con il contributo della Regione Piemonte.

Si è creata, nei primi anni novanta,  una rete radio operante sui 43 Mhz che, nonostante i terminali presenti sul mercato e la frequenza su cui operavano non fossero molto performanti, permetteva di collegare tutto il territorio con la sala operativa; negli anni sono migliorati poi gli aspetti tecnici e logistici, grazie al fatto che un buon numero di Volontari hanno superato l’esame per radioamatori.

I Volontari di Emergenza Radio Carmagnola sono inseriti inoltre nei settori della Colonna Mobile Regionale per i settori elettricista, Autista, Segreteria di campo e nella gestione della Sala Radio per la rete Emercom-Net. Tutti i Volontari sono formati e seguono aggiornamenti sia organizzati internamente che da Enti e strutture Nazionali. La sede assegnata dal Comune di Carmagnola nel 2008 e ristrutturata con fondi Regionali permette ad ora di ricoverare i tre mezzi a disposizione, attrezzature e di avere a disposizione una sala per le telecomunicazioni e una per riunioni e la gestione delle attività. Le attività che si svolgono danno la possibilità ai cittadini di essere parte integrante sia in aspetti pratici che gestionali senza alcuna differenza.

In questi giorni di emergenza a causa del Coronavirus Covid-19, sono numerose le attività messe in moto da Emergenza Radio Carmagnola, come spiega il presidente Emilio Fumero, perché la Protezione Civile è tutela della vita e si deve occupare della tutela della vita di singole persone o di intere popolazioni ogni volta che sia messa in pericolo: “Le attività che abbiamo fatto e stiamo facendo sono principalmente quelle di consegna mascherine che arrivano direttamente dal presidio regionale; le consegne sono perlopiù nelle case di riposo e nelle strutture sanitarie, consorzi intercomunali, oppure case dove sono accolti ragazzi con handicap e case famiglia. A queste attività si aggiunge nel fine settimana la consegna dei farmaci, d’accordo con l’unità di crisi. Stiamo poi facendo anche consegne di pacchi alimentari insieme all’organizzazione comunale per le persone più disagiate, oppure consegna a domicilio per le persone non autosufficienti”.

A queste attività, si somma anche la costante attività di informazione dei cittadini portata avanti sul territorio, in accordo con il coordinamento regionale. I volontari impegnati in queste attività sono quattro al giorno dal lunedì al venerdì, mentre il sabato e la domenica sono due tutto il giorno e poi sulla base della necessità, a chiamata. Gli orari per le telefonate in caso di necessità o richieste di cittadini che non possono uscire e sono in isolamento vanno dalle 10 alle 11 e dalle 15 alle 16, dal lunedì al venerdì, al numero 011-97.24.387.

Top
Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi