Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Autismo e Società – Tre incontri on line di aggiornamento sull’autismo

22 Ottobre h 09:30 - 11:30

|Evento ricorrente (vedi tutto)

One event on 8 October 2020 at 9:30am

One event on 22 October 2020 at 9:30am

L’associazione “Autismo e Società” organizza tre incontri di aggiornamento sull’autismo, on line sulla piattaforma Zoom con partecipazione gratuita, su tematiche fondamentali:

  • approccio medico – Dott.ssa Cristina Panisi (1° ottobre, dalle 9.30 alle 11.30)
  • interventi educativi – Dott.ssa Lalli Gualco Howell (8 ottobre, dalle 9.30 alle 11.30)
  • intervento psicofarmacologico – Dott. Marco Bertelli (22 ottobre, dalle 9.30 alle 11.30)

Gli incontri si terranno in modalità a distanza sulla piattaforma Zoom con la possibilità, al termine di ciascun intervento, di interagire con il relatore. Il ciclo verrà coordinato dalla dott.ssa Maria Emilia Seira Ozino (Psicopedagogista, Docente a contratto presso l’Università di Torino, Consulente presso Associazioni per l’autismo) che presenterà ogni intervento.

L’invito a partecipare è aperto a tutti: operatori educativi, sociali, medici, docenti, familiari.


AUTISMI: RUOLO DEL PEDIATRA E DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE

Giovedì 1° ottobre ore 9.30-11.30

Dott.ssa Cristina Panisi – Pediatra; Fondazione Sacra Famiglia, Varese; SPAEE – Servizio di Psicologia dell’Apprendimento e dell’Educazione in Età Evolutiva- Università Cattolica di Milano

  • Dal modello patogenetico alla declinazione clinica
  • Comorbidità mediche: diagnosi e terapia
  • Analisi del comportamento secondo una prospettiva sistemica
  • Strumenti operativi per la collaborazione con i centri di diagnosi e cura e la rete territorial

L’APPROCCIO GLOBALE ALL’AUTISMO: QUALI STRUMENTI EDUCATIVI UTILIZZARE ED IN QUALI SITUAZIONI

Giovedì 8 ottobre ore 9.30-11.30

Dott.ssa Lalli Gualco Howell – Psicologa; Seaside View Child Development Centre, Brighton General Hospital, Regno Unito

Metodi a confronto: Teach, Floortime, Denver, ABA, Waldon, Essential for living, CAA

Le strategie sull’autismo hanno avuto recentemente un’evoluzione positiva. Lo sviluppo di tali interventi è di base sia scientifica che psicoeducativa. Il dibattito tuttavia è ancora complesso ma le linee guida sono determinanti per porre ordine e indirizzare genitori, insegnanti, medici e terapisti sui percorsi più adatti ed efficaci per ogni persona.


CONTROINDICAZIONI DELLA MISCONOSCENZA NELLA PSICOFARMACOLOGIA DEL DISTURBO DELLO SPETTRO AUTISTICO

Giovedì 22 ottobre ore 9.30-11.30

Dott. Marco Bertelli – Psichiatra e Psicoterapeuta; Direttore Scientifico – CREA (Centro Ricerca E Ambulatori), Fondazione San Sebastiano della Misericordia di Firenze; Direttore M.A.P.Psi (Medici Associati per la Psichiatria e la Psicoterapia)

Le evidenze di alto livello sull’uso di farmaci psicoattivi nelle persone con ASD sono pochissime. La maggior parte delle conoscenze specifiche derivano da studi osservazionali, serie di casi o casi singoli. Gli antipsicotici sono i farmaci più prescritti, mentre i motivi di utilizzo più frequenti sono la gestione dei comportamenti problema (CP) e di gravi disturbi mentali, non meglio definiti. Le aspettative nei confronti di questi trattamenti sono spesso indefinite e inappropriate. Nessun farmaco psicoattivo ha mostrato efficacia sui sintomi nucleari dell’ASD. Alcuni farmaci hanno mostrato efficacia su diversi tipi di CP, ma non è possibile definire nessuna relazione terapeutica specifica. Le terapie psicoattive dovrebbero essere prescritte solo per il trattamento di disturbi psichiatrici co-occorrenti. La decisione di intervenire con un farmaco psicoattivo dovrebbe essere preceduta da un’attenta valutazione di tutti gli aspetti legati agli epifenomeni portati all’osservazione del clinico, condotta con procedure e strumenti appropriati. Dovrebbe essere accertato che non dipendano da malattie o disturbi fisici e che siano invece attribuibili a disturbi psichiatrici. Si deve ricorrere al farmaco solo nell’interesse della persona, dopo aver escluso che il solo trattamento non farmacologico possa essere sufficiente. Bisogna aver presenti le linee-guida nazionali e/o internazionali, le prove scientifiche a disposizione e il rapporto costi-benefici. Particolare attenzione deve essere rivolta alla ricerca dei fattori per i quali il farmaco potrebbe essere controindicato, inefficace o dannoso (assicurarsi che siano stati eseguiti gli esami e le indagini strumentali necessarie), o con i quali potrebbe interferire negativamente.A terapia avviata è molto importante monitorarne efficacia, tollerabilità e sicurezza a intervalli regolari, anche attraverso gli esami laboratoristici e strumentali appropriati. Quando il farmaco sia stato introdotto con lo scopo prevalente di gestire un CP, è utile rivalutare frequentemente anche la posologia, con l’intento di usare la dose più bassa possibile per il minor tempo possibile, ma anche per tutto il tempo necessario. Le terapie psicofarmacologiche devono esser considerate parte integrante del programma di interventi centrati sulla persona e pertanto devono tener conto dell’impatto sull’interesse e sulla soddisfazione individuali nei vari ambiti di vita.


Modalità d’iscrizione – Per iscriversi ai tre incontri occorre scrivere alla mail info@autismoesocieta.org indicando nome, cognome, professione (o familiare). Riceverete, sempre via mail, i link alle tre giornate completi di codici di accesso. La partecipazione è gratuita.

Associazione Autismo e Società Onlus
via Condove, 24 – 10129 Torino
+39 336-883148
info@autismoesocieta.org
www.autismoesocieta.org

Dettagli

Data:
22 Ottobre
Ora:
09:30 - 11:30
Categorie Evento:
,

Organizzatore

Autismo e Società
Top
Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi