Fondazione Faro: il coronavirus e le cure palliative

Nel mondo del volontariato un’eccellenza è senz’altro la Fondazione Faro Onlus, una delle associazioni di volontariato più importanti a Torino e provincia per le cure palliative dei malati terminali. In questi giorni di emergenza a causa della pandemia di coronavirus anche la Fondazione Faro si è prodigata per fare fronte al momento di estrema difficoltà e garantire a tutto il suo personale le condizioni necessarie per continuare nel loro prezioso servizio. La Faro in un anno assiste circa 1600 persone:  500 attraverso il servizio di hospice e 1100 con visite domiciliari. A rendere possibile un’attività così capillare l’impiego di ben oltre 100 persone, tra medici, infermieri, fisioterapisti, psicologi e oss. 

La vice presidente Luisa Gota racconta come si è mossa La Faro proprio in questi giorni resi difficili dal diffondersi del coronavirus: “Come tutte le associazioni di volontariato, anche noi ci siamo trovati a gestire una situazione di emergenza. Avevamo la necessità di far fronte all’acquisto non previsto di materiale sanitario come mascherine e calzari da poter dare ai nostri operatori e così permettergli di fornire assistenza nella maniera più sicura possibile per loro, per il malato e anche per le persone intorno a loro”. Ancora Gota: “Un’esigenza ancora più forte, visto il servizio che forniamo anche a domicilio. Lì inevitabilmente non si sono le stesse protezioni che si possono trovare in una struttura sanitaria. Proprio per questo motivo un certo tipo di materiale diventa a dir poco essenziale per poter proseguire l’assistenza in questo periodo”. 


Per sostenere la Fondazione è stato attivato così una raccolta di fondi attraverso un crowdfunding (
https://www.gofundme.com/f/coronavirus-sostieni-le-cure-palliative-a-torino). Un successo a giudicare dal riscontro avuto in poco tempo. Sempre Gota: “Il contributo che abbiamo ricevuto in poche ore è stato eccezionale. Per sostenere le spese extra avevamo la necessità di trovare 25.000 euro e in poco tempo siamo arrivati oltre 23.000. Ringrazio davvero chi ha contribuito anche perché, visto che noi siamo arrivati un po’ dopo con questa iniziativa rispetto ad altre associazioni, sono convinta che chi lo ha fatto già in precedenza aveva partecipato ad altre donazioni”. Gota aggiunge poi: “Siamo vicino all’obiettivo, ma purtroppo siamo anche consapevoli che questa emergenza non durerà poco e di questo materiale per un bel po’ ne dovremmo sempre avere bisogno. Quindi donazioni sono sempre ben accette”. 

La situazione di emergenza generale non sta comunque incidendo in maniera sostanziale sull’attività di assistenza. Gota spiega meglio: “L’emergenza coronavirus ha portato a un crescendo di informazioni, difficoltà e decisioni da prendere, ma noi da sempre non operiamo come un ospedale. La nostra è un’attività con uno specifico programma di inserimento delle persone che utilizzano le cure palliative”. Ancora Gota: “Gli operatori di cui disponiamo hanno un livello di professionalità altissimo e anche il nostro sistema di assistenza è molto sofisticato e organizzato. L’emergenza coronavirus non ha cambiato poi molto da un punto di vista dell’assistenza che forniamo al malato, ha cambiato solo il modo in cui noi lo dobbiamo fare, ripeto soprattutto perché forniamo un servizio a domicilio. È importante proteggere tutti: il malato, gli operatori sanitari e tutte le altre persone loro intorno”. 

La vicepresidente Gota spende poi un pensiero anche per i volontari che in questo momento continuano a dare il loro sostegno prezioso alla Fondazione: “Noi come altre associazioni che operano nelle strutture sanitarie, come da disposizioni, abbiamo interrotto l’attività di volontariato per quel che concerne l’assistenza. Però ci sono ancora dei volontari che offrono il loro contributo anche in questo momento e sono quelli che garantiscono i trasporti. Senza di loro la nostra attività sarebbe di fatto ferma perché non sarebbe possibile per esempio trasportare sacche di sangue o andare a ritirare esami di prelievi in laboratorio”.

 

 

Top
Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi