Giornata Internazionale delle persone affette dalla malattia di Chagas del 14 aprile

Si stima che circa 8 milioni di persone in tutto il mondo siano infette da Trypanosoma cruzi, il parassita che causa la malattia di Chagas. Questa malattia si manifesta principalmente nelle aree endemiche di 21 paesi dell’America Latina (Argentina, Belize, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Costa Rica, Ecuador, Salvador, Guiana Francese, Guatemala, Guyana, Honduras, Messico, Nicaragua, Panama, Paraguay, Perù, Suriname, Uruguay, e Venezuela). Nelle ultime decadi tuttavia è aumentato il numero di casi notificati in area non endemica, come negli Stati Uniti d’America, in Canada, in molti paesi europei e in alcuni paesi del Pacifico occidentale.

La malattia di Chagas è generalmente trasmessa all’essere umano da vettori, dalle cimici triatomine, note anche come “insetti che baciano” perché pungono e rilasciano il parassita nelle feci, sulla pelle dell’ospite che, grattandosi, permette l’infezione. Una volta contratta, essa si diffonde attraverso trasfusioni, trapianti, consumo di cibo contaminato e, nelle donne in gravidanza, passa dalla madre al feto.

L’Associazione Percorsi Intrecciati – Pintre e l’Associazione Italiana per la Lotta alla Malattia di Chagas – Ailmac, che si impegnano su questo tema in Italia, sono membri del gruppo della Federazione internazionale delle associazioni delle persone colpite dalla malattia di Chagas – Findechagas (http://findechagas.org/), fondata il 6 ottobre 2010. Findechagas è composta da oltre 25 organizzazioni della società civile delle Americhe, Europa e Pacifico occidentale, con sede nei seguenti paesi: Argentina, Australia, Bolivia, Brasile, Colombia, Spagna, Francia, Stati Uniti, Italia, Messico, Svizzera e Venezuela.

L’obiettivo è quello di far conoscere e comprendere il Chagas e di sensibilizzare il più possibile le persone a questa causa così importante, considerando che questa malattia è detta comunemente “malattia dimenticata”: con uno sforzo congiunto e con l’attuazione di piani strategici, è possibile affrontare questo problema in modo efficace. Pertanto, le Associazioni coinvolte mirano a promuovere, diffondere e rafforzare le politiche pubbliche nell’ambito del territorio nazionale e delle singole regioni, progettando azioni in modo globale e con una prospettiva di salvaguardia dei diritti umani. In particolare, è necessario fornire, attraverso la diagnostica, la ricerca e il lavoro sul campo, le possibili soluzioni da fornire ai governi locali e agli enti regionali.

Per tutti questi motivi, è stata istituita la Giornata Internazionale delle persone affette dalla malattia di Chagas (dichiarata in occasione del 72° Incontro dell’Assemblea OMS del 20 maggio 2019), che viene celebrata il 14 aprile, giorno in cui il medico e ricercatore brasiliano Carlos Chagas, nel 1909, ha diagnosticato il primo caso umano della malattia, una bambina di due anni di nome Berenice.

“L’associazione Percorsi Intrecciati – ricorda la Presidente Isabel Farell – si impegna su questo tema in Italia con l’obiettivo di far conoscere e comprendere il Chagas e di sensibilizzare il più possibile le persone a questa causa così importante, considerando che questa malattia è detta comunemente “malattia dimenticata”: con uno sforzo congiunto e con l’attuazione di piani strategici, è possibile affrontare questo problema in modo efficace. Pintre mira a promuovere, diffondere e rafforzare le politiche pubbliche nell’ambito del territorio nazionale e delle singole regioni, progettando azioni in modo globale e con una prospettiva di salvaguardia dei diritti umani. In particolare, è necessario fornire, attraverso la diagnostica, la ricerca e il lavoro sul campo, le possibili soluzioni da fornire ai governi locali e agli enti regionali”.

“La pandemia è ora protagonista – conclude Isabel Farell – e l’attenzione del mondo è focalizzata sul coronavirus, ma non per questo bisogna abbassare l’attenzione sulla malattia di Chagas. L’istituzione di una giornata mondiale è un obiettivo importante, per quest’anno non possiamo celebrarla come avremmo voluto, con un convegno informativo e una giornata di prevenzione, ma l’appuntamento è solo rimandato all’anno prossimo”.

 

Per informazioni
segreteria@pintre.org 
tel. 338.6218901
info@ailmac.it
tel. 370.1378084

Top
Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi