Self Portrait Plurivision, percorso autobiografico creativo con Di.A.Psi Piemonte e Villa Sole

Un percorso autobiografico creativo con Di.A.Psi Piemonte Onlus e Villa Sole comunità educativa residenziale minori: è “Self Portrait Plurivision”, progetto a cura di Erika Stefanelli, da domenica 20 settembre (inaugurazione dalle 15 alle 20) a domenica 18 ottobre 2020 a Palazzo Barolo.

La mostra è l’esito di un percorso autobiografico creativo volto a esaltare l’unicità dell’individuo attraverso l’arte quale stimolo di espressione e consapevolezza personale, oltre che strumento di benessere. La possibilità di sperimentare forme creative molteplici favorisce, nell’individuo, una ricchezza di stati d’animo, dialoghi interiori poi condivisi e la possibilità di riconoscere gli strumenti più affini a sé con i quali esprimersi al meglio. Al contempo costituisce una sfida per l’artista, che prova a favorire conoscenza e fruizione della propria arte adattandosi alle tempistiche e modalità di approccio altrui e lasciandone libera reinterpretazione.

Il laboratorio ha coinvolto artisti e artigiani: Silvia Beccaria, Paola Bisio, Silvia Fubini, Izmade interior design, Diletta Lo Guzzo, Gabriele Pino, Alessandra Racca, Ornella Rovera, Sartoria L’Orlando Furioso, Roberta Toscano – in uno scambio con i minori della comunità residenziale educativa Villa Sole e i pazienti e famigliari di Di.A.Psi. Piemonte (Difesa Ammalati Psichici).

Allestimento narrativo a cura di Martina Vianovi. Partner Progetto Habitat e Didaxé. Evento in collaborazione con Opera Barolo; Città di Torino, Divisione Servizi Sociali, Servizio Disabilità; ASL Città di Torino; Cultural Welfare Center.

INGRESSO, VISITE GUIDATE E LABORATORI GRATUITI

A cura di Artenne e Forme in bilico, in collaborazione con GXT Giovani per Torino della Città di Torino, Gruppo Formazione Lavoro della ASL Città di Torino, Arte Pura/cooperativa sociale Chronos, IAAP / International Association For Art And Psychology, sezione piemontese e Volo2006.

I visitatori sono accolti dallo staff di assistenti di sala e di mediatori culturali di Condurre, un’iniziativa che sperimenta, in situazioni inclusive, nuove opportunità di accessibilità e formazione al lavoro per persone con disabilità e disagio psichico con personale educativo, studenti e volontari young e senior.

SEDE E ORARI

Palazzo Barolo, ingresso via Corte d’Appello 20/C

  • mercoledì | giovedì | venerdì 15 -17.30
  • sabato | domenica 15 -18. 30
  • La mattina solo su prenotazione per laboratori o visite guidate

Per informazioni e prenotazioni scrivere a: www.artenne.it – artenne@gmail.com – https://forms.gle/DPKsQH58tdmLNq9b7

PROGRAMMA LABORATORI

Dal 20 settembre al 18 ottobre 2020

Palazzo Barolo, cantine, sala attività

ARTE ANTIFRAGILITÀ

In contemporanea alla mostra si terranno laboratori, gratuiti, rivolti a piccoli gruppi di: insegnanti, educatori, impiegati, infermieri, OSS e per persone con disabilità e/o disagio psichico:

CONTAINER: LO SGUARDO DENTRO, per adulti, max 10 persone
a cura di Roberta Billè, arte terapeuta, associazione Forme in bilico
martedì 22 settembre dalle 15.30 alle 17.00; venerdì 2 ottobre dalle 10.30 alle 12.00

Liberare le immagini aiuta a far emergere le sofferenze vissute, depositare in un contenitore sicuro condividendo con altri il proprio vissuto alleggerisce interiormente la persona che si sente meno sola nel suo essere individuo e si ritrova facente parte di un gruppo. Dopo un momento di accoglienza e presentazione del lavoro i partecipanti potranno scegliere tra varie scatole la scatola più adatta a loro, anzi sono invitati a portarne una, o potranno realizzare con oggetti e materiali artistici, a disposizione, il loro contenitore insieme al contenuto e potranno rappresentare tutto ciò che per loro ha creato bellezza o sofferenza in questo periodo di covid19.

PEZZETTINI DI ME, per adulti, max 10 persone
a cura di Roberta Billè, arte terapeuta, associazione Forme in bilico
martedì 6 ottobre dalle 10.30 alle 12.00; venerdì 9 ottobre dalle 15.30 alle 17.00

La rabbia è una carissima amica della paura ed è come un vulcano, quando la proviamo sentiamo un calore interno che è un accumulo di energie, proviamo una sensazione calda come un’esplosione. L’attività proposta è un’esperienza di trasformazione dalla rabbia alla creatività convertendo l’energia vulcanica in energia creativa. Dopo una breve accoglienza e presentazione dell’attività i partecipanti saranno invitati a prendere contatto con la propria rabbia e scegliere la carta con cui iniziare a produrre materiale. Tagliare a pezzettini la carta colorata è di per sé un gesto che scarica energia negativa dal corpo per produrre del materiale, per questo lavoro si possono usare anche le forbici. Dopo aver raggiunto abbastanza materiale ogni partecipante può realizzare il suo mosaico lasciandosi trasportare dalle sensazioni e le emozioni del momento creando così un nuovo elemento. Nel momento conclusivo ognuno potrà esprimere verbalmente le sensazioni e potrà portare a casa l’elaborato.

DEMETRA E PERSEFONE, per adulti, max 10 persone, due incontri con lo stesso gruppo
a cura di Anna Piantanida, psicologa e psicoterapeuta di IAAP/International Association for Art and Psychology, sez. Piemonte
per il primo gruppo: giovedì 24 settembre e 1 ottobre dalle 15.30 alle 17.00; per il secondo gruppo: giovedì 8 e 15 ottobre dalle 15.30 alle 17.00

Il mito greco di Demetra e Persefone ha sempre riscosso un grosso fascino con la rielaborazione romana nel mito di Cerere e Proserpina. Il mito, che serviva a rappresentare il fluire del tempo ed il succedersi delle quattro stagioni, ci offre una dimensione dualistica fra alto e basso, luce e buio, gioia e dolore, giovinezza spensierata e maturità terminando con un’armonica integrazione degli elementi opposti che vanno ad interagire e ad alternarsi. Questo mito con le emozioni e le suggestioni che crea per un lavoro di arte terapia, con letture, elaborazioni grafiche e restituzioni verbali sembra un lavoro particolarmente utile.

Top
Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi