Croce Giallo Azzurra: intervento salvavita all’Oval con il defibrillatore

50552_62676594392_7869017_nE’ successo domenica 22 Marzo all’Oval del Lingotto a Torino all’affollato Festival dell’Oriente. Nel pomeriggio al Ristorante Tibetano D.L. una donna di 56 anni accusa un malore, viene chiamato il 118 ma sul posto era in servizio un mezzo di soccorso della Croce Giallo Azzurra di Torino con due volontari che prontamente intervenuti si prodigavano con il massaggio cardiaco e usando il defibrillatore riportavano in vita la persona colta da arresto cardiaco.

 “Tutto il nostro personale oltre alla formazione per il soccorso” ha dichiarato Dino De Pasquale Presidente della Croce Giallo Azzurra “è stata formata all’uso del defibrillatore semiautomatico esterno in collaborazione con Progetto Vita Piemonte Cuore Onlus. Il personale ha tempestivamente verificato l’allertamento del 118 e ha continuato le manovre di rianimazione cardiopolmonare utilizzando lo strumento in dotazione dell’ambulanza. Il tempestivo intervento nei primi minuti dall’evento e l’uso di uno strumento salva vita di semplice utilizzo ha fatto sicuramente la differenza. Marco e Chiara, i nostri volontari, portano questa loro conoscenza nelle scuole e fra i cittadini” ha sottolineato De Pasquale “sono quindi orgoglioso del loro operato e convinto che il loro esempio potrà essere di stimolo per tanti anche semplici cittadini. Grazie a Specchio dei Tempi abbiamo ricevuto un defibrillatore per completare le dotazioni del nostro parco mezzi”.

“Il rapido intervento di Marco e Chiara della Croce Giallo Azzurra” ha sottolineato Marcello Segre Presidente di Piemonte Cuore Onlus Progetto Vita “che sono anche Istruttori della nostra associazione è l’esempio che si può salvare una vita, con gesti semplici e con l’uso di un defibrillatore, ma non c’è tempo da perdere!. Ogni minuto che passa si perde il 10% della vita. In Italia 1 arresto cardiaco ogni 1000 abitanti all’anno. (60000 morti improvvise). Un defibrillatore riconosce un arresto cardiaco e solo in quel caso eroga la scarica. Lo insegnamo anche nelle scuole dalle elementari perché deve essere una cultura diffusa per aumentare la percentuale di sopravvivenza. I 150 defibrillatori installati in un anno anche grazie all’importante contributo di Specchio dei Tempi cardioproteggono scuole, impianti sportivi e luoghi pubblici con la speranza di salvare più vite.

Top
Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi