Filo lungo Filo, un nodo si farà, edizione 2015

Mirella CherchiArtigianato tessile d’eccellenza al Villaggio Leumann, dal 25 al 27 settembre. Giunta alla ventunesima edizione la mostra-mercato che porta a Collegno oltre 80 artigiani della tessitura in arrivo dall’Italia e dall’estero.

Sempre più frequentemente si sente parlare di artigianato d’eccellenza, soprattutto dagli enti preposti alla promozione e valorizzazione dei territori, con l’intenzione di evidenziarne l’aspetto attribuendo la giusta importanza ad una delle attività, certamente di nicchia, ma che lega l’oggi alla storia, al passato.

Quando si parla di artigianato per primo viene alla mente quello tessile. È naturale che sia così: la prima attività dell’uomo, dopo la caccia e l’agricoltura, è certamente stata quella della tessitura che rimane allo stadio artigianale, almeno nel nostro paese, fino all’unità nazionale. È solo da quel momento in poi che, un po’ timidamente, si fa strada l’idea del progetto industriale. Tuttavia l’artigianato avrà ancora, per il paese e per un buon lasso di tempo, grande importanza economica.

Le brevi considerazioni fatte sopra, ancora una volta, se mai fosse stato necessario, sanciscono l’importanza di “Filo lungo filo, un nodo si farà” che è certamente l’evento più grande ed importante che si svolge nella città di Collegno.

Per l’Associazione Amici della Scuola Leumann, che impegna notevoli energie nell’organizzazione di questo quarto fine settimana settembrino, la gratificazione è la sempre crescente richiesta di partecipazione e le continue proposte di mostre importanti e pregevoli.

La mostra-mercato nel tempo ha elevato il suo livello passando da fiera nazionale a europea. Oggi possiamo definirla internazionale. Quanto detto è in considerazione della partecipazione, negli anni, dapprima delle nostre venti regioni, poi di Francia, Svizzera, Belgio e ancora Georgia caucasica, Lettonia, Albania, Vietnam, Bolivia, Cile, Nord America, Brasile, Messico,  Canarie…

Quest’anno saranno presenti una tessitrice boliviana ed una peruviana che, tramite il ProgettoMondo Mlal, porteranno a Leumann i tessuti della tradizione andina.

In 21 anni “Filo lungo filo, un nodo si farà” è cresciuta, non tanto in qualità che è sempre stata di alto livello, tanto da poter essere definita di «artigianato artistico», ma ciò che veramente è cresciuta è la varietà delle cose proposte al pubblico. Dalla materia prima greggia (lana, canapa, lino), ai tessuti, ai semilavorati, all’abbigliamento, ai complementi d’abbigliamento (soprattutto femminili, ma anche maschili), ai complementi d’arredo (ninnoli e soprammobili vari): la fantasia non ha confini!.

L’inaugurazione è venerdì pomeriggio, alle 17,15, con un convegno dal titolo “L’incontro degli incontri. I luoghi e gli eventi che aggregano la comunità degli artigiani tessili”, ospitato negli spazi dell’Auditorium Arpino, in via Bussoleno 50 a Collegno.

La mostra-mercato apre i battenti sabato alle 15 in corso Francia 313 e sarà ospitata in una struttura allestita nel parcheggio messo a disposizione dall’azienda Diffusione Tessile, all’interno dell’ex Cotonificio Leumann. Oltre all’esposizione e vendita, sono previste anche dimostrazioni pratiche e l’attivazione di laboratori dedicati ai bambini, sia sabato che domenica.

Durante il corso della manifestazione saranno, inoltre, allestite una ricca serie di mostre. L’evento si conclude domenica pomeriggio con una sfilata di modelli prodotti dagli espositori e la consegna del premio Magda Cavallo allo stand più originale

Di grande rilevanza e qualità le concomitanti svariate mostre che testimoniano una volta di più, se ancora fosse necessario, la grande capacità, l’inventiva, la fantasia degli artisti tessitori.

PROGRAMMA

Venerdì 25 settembre

Villaggio Leumann, Corso Francia 349 – Collegno

Ore 16,00

Inaugurazione mostre alla presenza dell’On. Ilaria Borletti Buitoni, Sottosegretario di Stato del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dell’On. Umberto D’Ottavio, Commissione Cultura Camera dei Deputati e di Francesco Casciano, Sindaco della Città di Collegno:

Intrecci in tessicolor, di  Mirella Cherchi

Nomadismi, di  Cristiana Di Nardo

I tessuti e i feltri della Collezione Leumann

Natura Ideale: da Scanno a Leumann, a cura del Coordinamento Tessitori

Accende lumen sensibus, a cura dell’Associazione Culturale Filocalìa

 

Venerdì 25 settembre

Auditorium G. Arpino, Via Bussoleno, 50 – Collegno

Ore 17,15

Convegno:  L’INCONTRO DEGLI INCONTRI

I luoghi e gli eventi che aggregano la comunità degli artigiani tessili

COORDINAMENTO TESSITORI: Quindici anni di impegno a coordinare tessitori e feltrai,

a cura di Eva Basile

MUSEO DELLA TESSITURA DI LAMEZIA TERME: Spazio di memoria e tradizione che continua

a vivere, a cura di Francesca Filippa

ASSOCIAZIONE SINERGIE: Il principio della collaborazione, a cura di Massimo Proia

NOI DELL’ARTE

LE ARTI TESSILI
PROGETTO LABORATORIO MEMORIA DELLA TELA (Progetto Friuli Venezia Giulia,

costruiamo nuovi intrecci)

PROGETTOMONDO MLAL, Tessendo Culture – valorizzazione e tutela dell’Arte Tessile tradizionale

delle comunità indigene dell’altipiano Andino di Perù e Bolivia, a cura di Anna Alliod

Seguirà dibattito

 

Sabato 26 settembre

Villaggio Leumann,  Corso Francia 349 – Collegno

 

Ore 11,00

Apertura al pubblico delle mostre e presentazione degli Artisti

 

Sabato 26 settembre

Villaggio Leumann,  Corso Francia 313 – Collegno

 

Ore 15,00 – 19,00
Rassegna dell’Artigianato Tessile

Manulen: laboratori creativi per bambini

 

Domenica 27 settembre

Villaggio Leumann, Corso Francia 313, Collegno

 

Ore 9,00-19,00
Rassegna dell’Artigianato Tessile

Manulen: laboratori creativi per bambini

 

 

Ore 16,30
Sfilata di modelli creati dagli espositori

Consegna premio “Magda Cavallo” allo stand più originale

 

MOSTRE:

Intrecci in tessicolor, di  Mirella Cherchi

Nomadismi, di  Cristiana Di Nardo

I tessuti e i feltri della Collezione Leumann

Natura Ideale: da Scanno a Leumann, a cura del Coordinamento Tessitori

Accende lumen sensibus, a cura dell’Associazione Culturale Filocalìa

Orto-Lana: installazione a cura del Knit Cafè di Collegno “Donne ai Ferri corti”

Trame d’Aria, workshop e installazione a cura del Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli Museo d’Arte contemporanea

Tutti i colori del verde, piante tintorie a cura dell’Azienda Agricola F.lli Gramaglia di Collegno

 

Info:

Associazione Amici della Scuola Leumann

Tel 349 7835948

www.villaggioleumann.it

info@villaggioleumann.it

https://www.facebook.com/EcomuseoVillaggioLeumann?ref=ts&fref=ts

 

 

Top
Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione. <br>Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi