Premio letterario nazionale “Caro Fabrizio, ti racconto un amore”: consegnati oltre 300 lavori da tutta Italia

“L’amore è un sentimento limpido e puro e come tale andrebbe espresso, ma il linguaggio di chi ama è spesso pieno di parole non dette”  (Gabriel García Márquez) 

Sono stati oltre 300 i racconti, provenienti da tutta Italia, presentati per la sesta edizione del premio letterario nazionale “Caro Fabrizio ti racconto di un amore“ organizzato dall’associazione “Cercando Fabrizio e…” .

La graduatoria finale sarà pubblicata sul sito web www.fabriziocatalano.it il 21 luglio 2020. Una data particolarmente significativa. Era infatti il 21 luglio del 2005, 15 anni fa, quando Fabrizio Catalano, ragazzo diciannovenne di Collegno, sparì da Assisi dove frequentava il secondo anno di un Corso di musicoterapia. La sua sacca e la sua chitarra sono stati rinvenuti, in luoghi e tempi diversi, sul sentiero francescano della pace Assisi-Gubbio.

Da allora la mamma di Fabrizio, Caterina Migliazza, non ha mai perso la speranza e per ricordare il figlio ha pubblicato il suo secondo libro “Il falco e l’altalena. La storia di una madre per un figlio scomparso” e  ideato un concorso letterario che anno dopo anno ha ottenuto sempre più visibilità anche grazie alla partecipazione di migliaia di persone tra normali cittadini e studenti.

“Caro Fabrizio, ti racconto di un amore” è  il titolo della sesta edizione del concorso di narrativa aperto ad adulti e piccini, a chiunque ha voluto illustrare, esprimere e imprimere su carta, in forma scritta oppure illustrate, un amore da raccontare a Fabrizio immaginandolo come interlocutore e confidente. Fabrizio, infatti, amava la scrittura e proprio attraverso il linguaggio poetico e magico delle parole, sapeva esprimere il suo mondo interiore di forza e generosità, apertura e accoglienza.

“Il nostro desiderio – spiega Caterina Migliazza – è che questa edizione, anche se a distanza, possa essere una delle più belle di sempre.  Nonostante la situazione d’emergenza, infatti, sappiamo che l’amore e l’affetto non vengono meno, anzi li sentiamo più prepotenti ed esplosivi che mai dentro di noi, proprio perché non li possiamo esprimere attraverso la fisicità. Inoltre, quest’anno saranno 15 anni esatti dalla scomparsa di Fabrizio. Ecco perché questa sesta edizione acquista ancora più significato. Ora non ci resta che lasciarci inondare dall’amore dei tanti racconti scritti e illustrati  e affidarci all’arduo compito della giuria”.

I DATI DEGLI SCOMPARSI IN ITALIA

Secondo il dato più aggiornato contenuto nella relazione del Commissario straordinario del Governo per le persone scomparse, in Italia, dal 1° gennaio 1974 al 31 dicembre 2019, sono 61.036 le persone italiane e straniere ancora da rintracciare e 2665 sono i cadaveri senza nome che giacciono negli obitori, di cui 1747 connessi al fenomeno migratorio (dato suscettibile di aggiornamento).

Top
Carattere
Contrasto

Questo sito utilizza cookies per monitorarne l'attività e migliorarne la consultazione.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi